Chiarimenti su concimazione coltivazione

Traditional - Hydroponic - Other...... cuttings, breeding etc.
Pieno campo - Fuori suolo - Idroponica e altro...

Moderatore: volume

Chiarimenti su concimazione coltivazione

Messaggioda Riccardo81 » 20/07/2015, 11:01

Buongiorno a tutti, volevo dei chiarimenti sulla concimazione. Premetto che quest'anno è il secondo che coltivo peperoncini in vaso sul balcone di casa e non sto ottenendo dei buoni risultati. Il terriccio che ho utilizzato è il Terflor Mixed con l'aggiunta di un 10% di perlite, 20% di Zeolite, 5 grammi litro di Basacote 6 mesi 16-8-12 e 5 grammi litro di Leonardite. I peperocini coltivati sono 8 chinense ed i vasi che utilizzo sono da 11 litri per non avere piante troppo grandi. L'inaffiature sono state tutte controllate con un misuratore di ph al 6 - 6,5. Le piante sono cresciute parecchio (sarà anche il caldo di questo mese)(il Moruga Red è arrivato ad 1,80 metri d'altezza), molti fiori, ma praticamente tutti in cascola! Risultati a ora... praticamente 3 pepper a pianta : Andry : !! L'anno prossimo volevo cambiare registro e cercarare di migliore la qualità e sopratutto la quantità del raccolto. Allora ho inziato a cercare di capire il problema che avevano le mie piante, e l'idea che mi sono fatto e che mancano i principali nutrienti per l'allegagione e la crescita del frutti, il fostoro e il potassio (più quest'ultimo) ed in secondo battuta l'eccessivo assorbimento dell'azoto (piante molto grandi). L'anno prossimo volevo utilizzare per la concimazione un'idrosulubile. Ho letto che serve un misuratore di ph (che ho già) e di EC. Volevo partire con un buon terriccio, l'all Mix della BioBizz che contiene una buona quantità di Azoto e per i primi 2 mesi (dopo il travaso Primaverile) era a posto con la concimazione perchè contiene parecchi elementi nutritivi, logicamente nella prepazione del terriccio aggiungo sempre la Leonardite e la Zeolite( di perlite ne ha già a a sufficenza). Dopo questo periodo inziale e alla comparsa dei primi fiori volevo provare ad aggiungere questo concime idrosolubile:

http://www.greenhasitalia.com/pagine/ita/scheda_prodotto.lasso?-idp=287

Greenplant, NPK(Mg) 6-21-36+3 + microelementi

Consigliato nella fase di maturazione di bacche e frutti, per l’accumulo di zuccheri e di sostanze di riserva e nei fruttiferi per migliorare la lignificazione. In floricoltura (rosa, crisantemo, garofano, ecc) si impiega nella fase finale di fioritura per incrementare il numero di fiori e migliore l’intensità dei colori. Particolarmente indicato per piante grasse e bonsai. Questo concime è miscelabile con i diserbanti ed i fitofarmaci di uso più comune, esclusi quelli a reazione alcalina ed oli minerali.

ANALISI CHIMICA MEDIA (% p/p)

Azoto (N) totale: 6% di cui, azoto nitrico 6% p/p;

Anidride fosforica (P2O5) solubile in acqua: 21% p/p;

Ossido di potassio (K2O) solubile in acqua: 36% p/p;

Ossido di magnesio (MgO) solubile in acqua: 3% v;

Boro (B) solubile in acqua: 0,01% p/p;

Ferro (Fe) solubile in acqua chelato con EDTA: 0,02% p/p;

Manganese (Mn) solubile in acqua: 0,01% p/p;

Molibdeno (Mo) solubile in acqua: 0,001% p/p;

Zinco (Zn) solubile in acqua: 0,002% p/p.



CARATTERISTICHE TECNICHE (CHIMICO-FISICHE)

Solubilità in acqua a 20°C: 437 g/l;

pH (1% sol. acq. p/p): 5,5;

Conducibilità elettrica (sol. acq. 1 g/l): 1165 µS/cm.



CARATTERISTICHE FUNZIONALI E CAMPI DI UTILIZZO

• frutticoltura e viticoltura: fogliare 300-500 g/hl – fertirrigazione 15-40 kg/ha – Durante il ciclo vegetativo, in base agli equilibri nutrizionali, nelle diverse fasi fenologiche;

• orticoltura in pieno campo e colture industriali: fogliare 250-450 g/hl – fertirrigazione 15-50 kg/ha – Durante il ciclo vegetativo, in base agli equilibri nutrizionali, nelle diverse fasi fenologiche;

• orticoltura in serra: fogliare 150-350 g/hl – fertirrigazione 5-15 kg/1000 m2 – Durante il ciclo vegetativo, in base agli equilibri nutrizionali, nelle diverse fasi fenologiche;

• floricoltura: fogliare 150-250 g/hl – fertirrigazione 5-15 kg/1000 m2 – Durante il ciclo vegetativo, in base agli equilibri nutrizionali, nelle diverse fasi fenologiche;

• idroponia e colture fuori suolo: preparare la soluzione madre alla concentrazione massima del 15-20% e diluire nell’acqua di irrigazione nella proporzione prevista per la coltura;

• fertirrigazione: si consiglia di operare a concentrazioni intorno al 2 ‰ in floricoltura e al 2-3 ‰ in orticoltura e frutticoltura. Nei terreni sabbiosi è consigliabile frazionare le dosi previste in più interventi.

Se non ho capito male con il misuratore di EC devo controllare una volta sciolto in acqua (al 2-3 grammi litro o anche meno) rimanga nel range 1-2 giusto? (le piante saranno semi-adulte)
Può essere una buona soluzione?
Ogni quanto cosigliate di usarlo, una volta a settimana?
Posso evitare di comprare il misuratore di Ec, visto che come ho letto in un'altro post coltivo in vaso e quindi utilizzando il concime con criterio una volta a settimana non serve?
Nella composizione manca il calcio, devo aggiungerlo o basta quello dell'acqua del rubinetto?
Grazie in anticipo per l'aiuto!! : Thumbup :
Ultima modifica di Riccardo81 il 20/07/2015, 15:27, modificato 1 volta in totale.
Riccardo81
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 18/06/2015, 11:27

Re: R: Chiarimenti su concimazione coltivazione

Messaggioda gnamo » 20/07/2015, 13:06

ciao,
nn prendere tutto per corretto ma potresti fare:

seguire le dosi consigliate e nn usare il misuratore di ec, però l'acqua ha un suo ec di partenza.

io lo darei ogni 7/10 giorni sempre in base a come reagisce la pianta.

se nn vuoi rischiare prova solo su una pianta male che vada ne perderai solo una.

per la cascola devi spingere di più con potassio e magnesio, io ho risolto con il nitrato di potassio.


"made in somewhere"
Immagine ICG project
Avatar utente
gnamo
Socio AIASP
Socio AIASP
 
Messaggi: 2976
Iscritto il: 19/07/2012, 19:11
Località: Certaldo / Velletri

Re: Chiarimenti su concimazione coltivazione

Messaggioda Riccardo81 » 20/07/2015, 15:32

Ciao, quindi puoi confermarmi che il mix che voglio fare per il terriccio è buono? Il dato che viene fornito dalla casa Greenplanet è del 2-3%, quindi immagino che intendano 2-3 grammi al litro, giusto? Il calcio può bastare quello che trov nell'acqua del rubinetto? Mi sarebbe piaciuto avere un parere anche da Luigi il Messicano, visto i risultati strabilianti che ha ottenuto con le sue piante ;)
Riccardo81
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 18/06/2015, 11:27

Re: Chiarimenti su concimazione coltivazione

Messaggioda Luigi il Messicano » 20/07/2015, 16:06

Ciao Riccardo
il tuo problema principale secondo il mio parere non è la concimazione ma è quello di preparare le piante per essere nutrite al meglio.
Credo di capire anche senza vedere le foto che le tue piante sono eziolate, non sono cresciute con la giusta dose di luce.
Con queste piante ogni piano di fertilizzazione non avrà successo perchè aumenterebbe la cascola di fiori.
In pratica le tue piante perdono fiori sia per la naturale cascola aggravata da alte temperature e dall' eziolatura e sia da un terriccio con troppi elementi organici.

Il concime scelto è ottimo ma devi dosarlo con lo strumentino almeno inizialmente per capire con la tua acqua quanto rende.
Per quanto riguarda il calcio se non è sufficente quello dell'acqua di irrigazione si può dare a parte .
Immagine ICG project
Avatar utente
Luigi il Messicano
Socio AIASP
Socio AIASP
 
Messaggi: 3568
Iscritto il: 26/01/2012, 20:36

Re: Chiarimenti su concimazione coltivazione

Messaggioda Riccardo81 » 20/07/2015, 16:32

Ciao Luigi, per me è un'onore conoscerti. Prima di tutto volevo farti i complimenti per i risultati che hai raggiunto con le tue piante, ho letto l'articolo che aveva postato anni fa Claudio (lonewolf - peperfriends) sul suo blog, e sono rimasto stupefatto (a dir poco). Prova a spiegarti meglio, in che senso parli di problemi di luce. Le piante rimango al sole diretto circa 5 ore al giorno (pomeridiane). Non ho mai avuto problemi di "filatura". Fin dai semi le faccio crescere con dei neon sopra per non fargli mancare mai la luce. Le ho messo all'esterno che erano in buonissime condizioni, non capisco il motivo di questa cascola, e per quello che pensavo alla mancanza di potassio e al troppo assorbimento di azoto. Se vedi le piante sono in piena forma, ma sono degli "alberi" senza frutti. Adesso per riparare mi sono fatto fregare ed ho acquistato il Chilli focus (so che è una bella trovata pubblicitaria), ma dal prossimo anno volevo provare a risolvere il problema. Alla fine ho poco piante, ma voglio ottenere il massimo da loro (clima permettendo)! Quindi in pratica promuovi il tentativo che voglio provare il prossimo anno. Il terriccio della Biobizz, ho letto in giro per il web che è molto buono ed ha una buona quantità di azoto e nutrimenti per i primi 2 mesi, poi volevo provare il concime che ho elencato prima. Magari acquisto il misuratore di Ec della Awda che non costa molto e faccio tutte le prove del caso. Secondo te la Leonardite e le Zeoliti posso aiutare per un buon risultato? Volevo aggiungere anche della pomice, ma penso che bastino solo le zeolite, alla fine fanno le stesso lavoro di scambio cationico (di più le zeoliti). Ultima domanda, come faccio a capire la quantità di calcio che ho nell'acqua? Magari in futuro riuscirò a venirti a trovare nel paradiso dei pepper, però siamo abbastanza lontani, io sono della provincia di Como! Grazie ancora per i tuoi preziosi consigli! : Thumbup :
Ultima modifica di Riccardo81 il 20/07/2015, 16:51, modificato 1 volta in totale.
Riccardo81
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 18/06/2015, 11:27

Re: Chiarimenti su concimazione coltivazione

Messaggioda Luigi il Messicano » 20/07/2015, 16:50

Metti le foto di queste piante altrimenti non riusciamo a capirci riguardo la filatura se c'è o non c'è.

Se il prossimo anno farai fertirrigazione al terriccio non devi aggiungere nient'altro, solo perlite o pomice o quello che riesci a trovare.
Non servono ammendanti o altri materiali organici.
Immagine ICG project
Avatar utente
Luigi il Messicano
Socio AIASP
Socio AIASP
 
Messaggi: 3568
Iscritto il: 26/01/2012, 20:36

Re: Chiarimenti su concimazione coltivazione

Messaggioda Riccardo81 » 20/07/2015, 17:07

Ok Luigi, se stasera riesco ti posto qualche foto. Il terriccio che ho scelto per l'anno prossimo contiene humus di lombrico, è un problema? Contiene già il 30% di perlite al quale aggiungerei solo le zeoliti.
Riccardo81
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 18/06/2015, 11:27

Re: Chiarimenti su concimazione coltivazione

Messaggioda Luigi il Messicano » 20/07/2015, 17:31

Come ti ho già detto non servono terricci con miscele con altri organici e/o altri ammendanti.
Con la fertirrigazione ti serve un qualsiasi terriccio generico con l'aggiunta di un qualsiasi inerte, questo perchè volendo si può coltivare solo con l'inerte ( ovviamente dopo aver raggiunto una certa pratica e conoscenza fisiologica delle piante e della chimica dei fertilizzanti)
Quindi per il momento visto il concime che hai scelto và bene un terriccio semplice.
Immagine ICG project
Avatar utente
Luigi il Messicano
Socio AIASP
Socio AIASP
 
Messaggi: 3568
Iscritto il: 26/01/2012, 20:36

Re: Chiarimenti su concimazione coltivazione

Messaggioda Riccardo81 » 20/07/2015, 19:39

Ti posto qualche foto fatta adesso:

1.jpg

2.jpg

3.jpg

4.jpg

5.jpg

6.jpg

7.jpg


Cosa ne dici?
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Riccardo81
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 18/06/2015, 11:27

Re: Chiarimenti su concimazione coltivazione

Messaggioda Luigi il Messicano » 20/07/2015, 19:53

Ci sono rami con internodi abbastanza lunghi,
comunque vedo nuove fioriture non concimare e non dare troppa acqua, in questo modo contieni di più la cascola, le piante se puoi mettile più distanti tra loro.
Immagine ICG project
Avatar utente
Luigi il Messicano
Socio AIASP
Socio AIASP
 
Messaggi: 3568
Iscritto il: 26/01/2012, 20:36

Prossimo

Torna a Cultivation techniques / Tecniche di coltivazione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite

cron